Travel Myanmar | Grotte
12387
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-12387,mkd-core-1.1,ajax_fade,page_not_loaded,,burst-ver-2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Myanmar è dotata di grotte impressionanti. Mentre molte sono famose destinazioni turistiche che richiamano visitatori da tutto il mondo, altre sono meno frequentate e quindi offrono avventure che molti turisti vorrebbero vivere.

Per gli speleologi, il Myanmar è il paradiso delle caverne. Sarete affascinati da ciò che vi aspetta in questo paese: da grotte dalle profondità non precisate a grotte che sono state convertite in pagode.

PRODIGIOSE MERAVIGLIE

PARCO NAZIONALE E PAGODA ALAUNGDAW KATHAPA

 

Nella grotta della Pagoda Alaungdaw Kathapa è conservato il corpo del monaco illuminato Alaungdaw Kathapa. Secondo la leggenda, quando il monaco morì, il suo corpo non poté essere bruciato. Si dice che il suo corpo potrà essere bruciato solo all’arrivo del nuovo Buddha Arimaytaya. La grotta dove è custodito il suo corpo è sigillata e la sua porta è coperta di foglie d’oro. Questa grotta è visitata dagli abitanti del luogo e dai turisti che si recavano alla pagoda e al Parco Nazionale.

Luogo: distretto di Mingin, regione di Sagaing

GROTTE PADALIN

 

Pyadalin ha due grotte calcaree a soli 30 m di distanza l’una dall’altra, affascinanti da esplorare. Noterete che la grotta più piccola sembra un rifugio roccioso, mentre quella più grande è massiccia, con nove camere e tre enormi doline che permettono alla luce del sole di illuminare la grotta. Queste grotte sono le più rare testimonianze della preistoria e testimoniano un’interessante storia che risale al Neolitico. Sulla superficie di queste grotte si trovano le prime incisioni murali, insieme ad armi e utensili primitivi.

Luogo: distretto di Taunggyi, stato di Shan

GROTTA SHWE U MIN

 

Questa grotta naturale curvilinea ha tunnel fiancheggiati da più di 8.000 statue di Buddha di diverse dimensioni e materiali. Le immagini sono state portate da fedeli buddisti e organizzazioni di altri paesi. Le statue di Buddha sono realizzate in diversi materiali come alabastro, teak, marmo, mattoni, lacca e cemento. La grotta funge anche da luogo di meditazione per gli abitanti del luogo. Una scalinata è stata costruita lungo il crinale fino all’ingresso della grotta, e salendo le scale si passa davanti allo stupa bianco della Pagoda Nget Taw.

Luogo: distretto di Taunggyi, stato di Shan

PEIK CHIN MYAUNG

 

Questa grotta calcarea occupa 45 acri di terra. Si stima che l’età della grotta sia compresa tra 230 milioni e 310 milioni di anni. Quindi, ha magnifiche formazioni calcaree. Chiamata anche Grotta di Maha Nadamu, questa grotta custodisce molti stupa buddisti che sono ormai una delle attrazioni turistiche. Ci sono anche lunghi filari di peperoni chiamati Peik Chin che crescono vicino all’imboccatura della grotta abbastanza fitti da impedire alla luce del sole di entrare.

Luogo: Lashio, stato di Shan

GROTTA HTAN SAN

 

Questa grotta calcarea naturale si trova a 1.800 m sul livello del mare. Troverete la grotta a 26 miglia dal distretto di Taunggyi dello stato di Shan. La formazione calcarea è di una bellezza stupefacente ed è il risultato di milioni di anni di lavoro. Nelle vicinanze della grotta si possono ammirare sorprendenti colonne, ruscelli puliti e piscine con acqua limpida.

Luogo: distretto di Taunggyi, stato di Shan

GROTTA DI KYAT

 

La misteriosa Grotta Kyat richiama i turisti per il suo ambiente incontaminato e per l’attrazione unica nel suo genere: i sarcofagi delle tribù. Oltre ad avere una formazione calcarea e dolomitica, questa grotta ospita diverse vecchie bare di legno che vanno dai 2 ai 15 piedi di lunghezza. È curioso che alcune di queste bare siano collocate in posizioni insolite. Gli abitanti del villaggio raccolgono qui gli escrementi dei pipistrelli, attività che praticano da migliaia di anni. E la parte più importante è che nessuno ne conosce la profondità reale.

Luogo: Loikaw, stato di Kayah

STRUTTURE IMPONENTI